Gatto nero, allarme rosso satanisti. A lanciare un appello a tutti i proprietari di mici dal manto nero, in vista della festa di Halloween, è Earth, l’associazione nazionale per la tutela giuridica di animali e ambiente. Lo fa anche per la provincia di Frosinone. Tanto che ha deciso di istituire una task force attiva h24 che opererà su tutto il territorio. 

«Il Lazio, infatti - dice l’associazione animalista Earth - è stato più volte scenario di questi riti satanici, in particolare le zone boschive. Già dalla scorsa settimana ci siamo concentrati nell’invio di informative ai volontari chiedendo di sospendere l'adozioni di gatti neri o bianchi fino al 2 di novembre» - spiega Valentina Coppola, presidente di Earth. «I nostri legali hanno anche cercato siti che inneggiano ai sacrifici, per i quali abbiamo chiesto l’oscuramento. E infatti anche sulla rete corrono informazioni distorte che invitano ai sacrifici animali». Non è a rischio solo Halloween, le date “pericolose" sono molte.

C’è il 21 dicembre, ricorda l'associazione, che è la prima notte di Tregenda, durante la quale i riti demoniaci si mescolano con
quelli pagani precristiani. Il 2 febbraio, la notte di Candelora, dove gli apprendisti stregoni celebrano la loro cerimonia di iniziazione. Il 30 aprile che segna l’inizio dell’estate esoterica, con il Sabba dedicato ai riti propiziatori di denaro e successo.
Il 24 giugno è terza notte di Tregenda, con riti di protezione per gli aderenti alla setta e lancio di anatemi e malefici contro
i nemici. Il 31 luglio, dove si svolge uno dei Sabba più importanti, con il quale si respingono gli influssi malefici. Il 29 settembre è la quarta e ultima notte di Tregenda, in occasione dell’equinozio di autunno nel quale si inneggia alla conoscenza
demoniaca. Per tutta la giornata di oggi le guardie zoofile e i volontari dell'associazione hanno messo a disposizione un numero di telefono a cui è possibile inviare un sms con una breve descrizione della segnalazione e l’indirizzo preciso. Il numero per Frosinone è 3802957965.

«In queste date i nostri volontari - conclude Coppola - saranno attivi tutta la notte in ronde che vigileranno sui luoghi
a maggior rischio sacrifici animali».