Un incontro istituzionale alla Regione Lazio per trovare supporto per la realizzazione della pista ciclabile. Si inizia a delineare il percorso per tradurre in realtà il progetto ideato dall’associazione “Tofaro Insieme” e presentato qualche giorno fa agli amministratori comunali nel corso di un incontro tenutosi in Comune.

Il capogruppo di maggioranza di Patto Democratico, Natalino Coletta, che già nel corso dell’ultimo consiglio comunale aveva rimarcato l’intenzione di far inserire nell’elenco delle opere pubbliche da realizzare nel prossimo triennio anche la pista ciclabile in questione, ribadisce di condividere totalmente il progetto di “Tofaro Insieme” e di lavorare con il sindaco e l’intera amministrazione, proprio per definire positivamente la questione.

Ricorda che nell'incontro dei giorni scorsi avuto insieme al sindaco De Donatis con una nutrita rappresentanza dell’associazione rappresentativa della zona di Tofaro, è stata sollecitata proprio «la realizzazione di un percorso ciclabile che dal ponte del Divino Amore in località Pontrinio, giunga al parco San Domenico sfruttando in larga misura un percorso compatibile con l’assetto viario esistente».

Evidenzia quindi che «il tracciato ciclabile andrebbe a svilupparsi su strade urbanizzate e permetterà di attraversare l’intera città fino al confine con Isola del Liri, e che potrebbe rappresentare una valida alternativa all’utilizzo dei mezzi a motore in ordine alle necessità quotidiane dei cittadini».

Sottolinea quindi che gli amministratori hanno apprezzato la «progettualità, riservandoci di interessare i tecnici degli uffici comunali competenti con l’obiettivo di rendere esecutivo tale progetto, per poi sottoporlo all’ente Regione al fine di ottenere i giusti finanziamenti».

L’associazione aveva inoltre sollecitato anche «di intercedere presso la Regione Lazio per ottenere l’installazione di centraline fisse sia nel territorio cittadino che in quello periferico per il monitoraggio continuo della qualità dell’aria» ed anche per questo aspetto De Donatis e Coletta hanno rassicurato i presenti su un immediato riscontro alle richieste.