Per Marcello Pigliacelli, presidente della Camera di Commercio di Frosinone, sulla questione dell'acqua occorre un confronto globale fra tutti i rappresentanti del territorio. Ferme restando l'autonomia e la centralità dell'assemblea dei sindaci. Dice Marcello Pigliacelli: «Sono pronto ad attivarmi per mettere a disposizione una sala in grado di accogliere sindaci, amministratori, parlamentari, consiglieri regionali, rappresentanti delle associazioni di categoria e delle forze sociali. Per un vertice al quale potrebbe partecipare anche il Prefetto. Per ragionare e assumere decisioni condivise sia sulla questione dell'acqua che su quella del gas. Sull'acqua in particolare si parla di risoluzione della convenzione con Acea. Ma per fare cosa? Nessuno lo ha detto, con il rischio peraltro di nuovi contenziosi che potrebbero poi essere pagati dai cittadini nelle bollette. Come è già accaduto. No a salti nel buio e a "suicidi" amministrativi. Credo che una riunione così allargata potrebbe essere utile».