Un’eccellenza tutta alatrense si sta facendo strada nel mondo della medicina, in particolare della cardiologia interventistica. Si tratta di Stefano Figliozzi, 28 anni, che è stato premiato per la migliore presentazione di caso clinico durante i lavori del prestigioso congresso nazionale Gise che si è tenuto a Genova dall'11 al 14 ottobre scorsi.

Il congresso riunisce annualmente i soci del Gise, provenienti da tutto il mondo, e rappresenta il principale momento associativo dedicato anche all’elezione dei rappresentanti dell’associazione e all’approfondimento dell’emodinamica e della cardiologia interventistica.

Stefano Figliozzi ha presentato il suo caso, intitolato “Big is not enough!”, inerente la chiusura di difetto del setto interatriale di tipo “ostium secundum” per via percutanea anche se di notevoli dimensioni (diametro di 41 millimetri): il soggetto era un paziente di 75 anni. Figliozzi è un giovane laureato in medicina che sta ultimando la sua formazione specialistica in cardiologia all’Università di Padova. Ha sempre completato i suoi percorsi di studio con il massimo dei voti, ma è nell’attività di ricerca che sta ottenendo le più importanti affermazioni. A lui vanno le felicitazioni e gli auguri per una brillantissima carriera.