Se fossero murales belli da vedere e in un’area idonea per “ospitare” una vetrina degna di nota, sarebbe anche accettabile. Ma niente. Gli “artisti”, si fa per dire, notturni, hanno preso di mira l’asilo nido in piazza Lazio. Di bello e costruttivo non c’è nulla, solo indecenza, malcostume.

Uno scempio che ieri mattina ha lasciato l’amaro in bocca e la rabbia nei genitori dei bambini. «Al nostro arrivo questa mattina (ieri, per chi legge, ndr) abbiamo trovato queste opere d'arte fatte da grandi artisti sicuramente! - sottolinea un genitore - Assurdo quanto accaduto».

Scritte sul muro esterno della struttura, inaugurata pochi mesi fa a corso Lazio, nella parte bassa del capoluogo, e sul pavimento, all’ingresso del nido. Vandali in azione molto probabilmente nella notte, armati di bombolette spray, hanno sporcato la struttura. L’atto ignobile ha fatto esplodere la polemica. I genitori hanno sollevato anche la problematica del degrado nel giardino. «Spesso al mattino si trovano bottiglie e sporcizia. Chiediamo più controlli e azioni concrete per fermare questi vandali».

L’accaduto è stato segnalato alle forze dell’ordine. Ieri sono intervenuti carabinieri e polizia. L’asilo è stato inaugurato mesi fa in piazza Lazio, accanto ai nuovi campetti sportivi ed è stato realizzato con i fondi europei, veicolati dalla Regione, con il programma Por Fesr. Poche ore dopo gli operai del Comune hanno cercato di rimediare, provando a eliminare le scritte, ma peggiorando la situazione.

Si spera che quanto prima vengano ripuliti il muro e il marciapiede antistante il nuovo l’edificio scolastico e soprattutto i genitori auspicano che venga dato un nome e un volto agli “artisti” improvvisati.