"La minoranza consiliare affronta ogni questione con atteggiamento irresponsabile e pretestuoso. A questi signori non interessa nulla dei cittadini di Ferentino; non interessa nulla della crescita della città, così come della tutela e della sicurezza del territorio, interessa solamente buttarla in caciara. Respingono qualsiasi opportunità di sviluppo, ogni iniziativa solamente perché viene proposta dalla maggioranza. Appartengono a un modello politico vecchio e superato, che fa male alla democrazia e alla nostra città, che avrebbe bisogno di una minoranza matura e non con i paraocchi. Per fortuna i numeri che li caratterizzano sono talmente minimi, che non possono nuocere più di tanto".

È quanto dichiara l’Amministrazione comunale di Ferentino dopo l'approvazione in Consiglio del nuovo Piano di Protezione Civile, passato con i soli voti della maggioranza: "Il Piano di Protezione Civile è uno strumento per la sicurezza dei cittadini, un tema che dovrebbe essere guardato con un approccio responsabile. Anche perché è un Piano redatto attraverso un lavoro attento e specifico, prevede interventi e azioni rispetto ai diversi scenari di rischio: da quello sismico a quello idrogeologico, dagli eventi meteorologici come neve o maltempo agli incendi. Tutte le tipologie di rischio sono contemplate nel documento. Nel Piano vengono individuate le zone di attesa, di accoglienza, le vie di fuga e di transito degli automezzi in situazioni di pericolo, oltre a specificare i responsabili e le strutture che si devono attivare nelle emergenze. Non solo, ma la qualità del Piano è garantita dal fatto che Ferentino è individuata come sede operativa capofila di otto comuni. Ecco, a questo Piano la minoranza ha detto no - concludono dall’Amministrazione comunale di Ferentino - ha detto no alla sicurezza dei cittadini. Con il nostro voto compatto, invece, non solo abbiamo detto sì ad un Piano di Protezione Civile eccellente e di qualità assoluta, ma con l’approvazione del documento abbiamo protetto la città anche dai rischi di una minoranza irresponsabile".