Rimane alta l'attenzione dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro sul fronte della repressione del fenomeno dello spaccio di droga. I militari della locale Stazione, unitamente ai colleghi di Gavignano, hanno arrestato 2 persone, madre e figlio, di 49 anni e 23 anni, entrambi incensurati, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri nel corso dei controlli hanno individuato i due in strada ed hanno deciso di fermarli per sottoporli ad una verifica. Il loro atteggiamento nervoso ha spinto i militari ad approfondire il controllo, trovando occultate nelle tasche dei due pusher 26 grammi di marijuana, suddivisi in dosi.

I carabinieri hanno poi proseguito l'attività non solo nel domicilio dei due, ma anche in un garage di loro pertinenza, scoprendo una vera e propria "centrale dello spaccio". Infatti, all'interno di un trolley i militari  hanno rinvenuto vari barattoli con circa 700 grammi di marijuana, tutto il materiale utile per il confezionamento delle dosi, la somma di 600 euro in contanti, bilancini di precisione e una lista con tutti gli acquirenti dei pusher su cui i militari di Colleferro proseguiranno ora gli accertamenti.

Mamma e figlio sono stati portati in caserma in stato di arresto e, successivamente, per la 49enne si sono aperte le porte del carcere di Roma di Rebibbia mentre per il figlio quelle del carcere di Velletri dove rimangono a disposizione dell'Autorità giudiziaria.