Sorgerà in territorio di Supino la futura stazione dell'alta velocità alla periferia di Frosinone. L'infrastruttura verrà costruita nel quadrilatero compreso tra il fiume Sacco, via La Mola, via della Farna, via Vado dell'isola già toccato dal tracciato del Tav. Un particolare che fa più chiarezza sulla effettiva collocazione della infrastruttura che rientra nel corposo piano di investimenti che Ferrovie dello Stato ha previsto nella regione Lazio.

«Si è dato avvio allo studio di fattibilità per la realizzazione di una nuova stazione ferroviaria di alta velocità nella nostra zona ha commentato il sindaco di Supino Gianfranco Barletta Notizie che assumono un carattere straordinario per le conseguenze che tale opera avrà per la nostra area. Per Supino la bella soddisfazione di rientrare tra i possibili comuni sceltiper larealizzazione dell'opera. Come ci è stato comunicato, siamo ancora nella fase dello studio di fattibilità, ma al di là di campanilismi che non mi appartengono credo che questa opera rappresenterà un'eccezionale opportunità di rilanciare e rivedere radicalmente la vocazione della nostra provincia, avvicinandoci ancor di più alla Capitale e a Napoli, con gli enormi vantaggi che ne conseguono.

E come sindaco non posso che essere assolutamente felice vedere questa straordinaria rivoluzione nel comune di Supino. Un'opera che apre questa zona al mercato europeo, un quadrante fondamentale per il passaggio all'Adriatico e a tutto il centro sud.
Va dato merito a chi ha lavorato a questo risultato.
Ringrazio per questa opportunità l'amministratore delegato di Fs Gianfranco Battisti, la Regione Lazio, il Presidente Nicola Zingaretti, il presidente del Consiglio regionale Mauro Buschini e il consigliere regionale del Pd Sara Battisti e tutti coloro che con uno splendido gioco di squadra hanno portato alla nostra provincia unaltro importantissimorisultato. Una soddisfazione immensa per me, per il nostro territorio. Ovviamente dovrà essere fatta una rete infrastrutturale, con collegamenti anche con la città di Frosinone, conla superstradaFerentino Sora. Opere che andranno a interessare tutta l'area e ne cambieranno radicalmente l'aspetto.

Importante la sinergia, nessuno deve sentirsi escluso, Confindustria, Asi, Regione, Provincia, Comuni». La nuova stazione rappresenterà almeno in prima battuta un importante punto di snodo gomma-ferro per il trasporto merci verso l'Adriatico e verso il Tirreno e poi con i giusti collegamenti con il capoluogo potrà offrire un altrettanto importante servizio passeggeri. Intanto il Comune di Frosinone sta pensando ad un progetto di ampio respiro per valorizzare il progetto alta velocità.