Il Comune di Cassino è pronto ad accogliere il progetto del cinema all'aperto. L'assessore alla cultura Danilo Grossi raccoglie l'appello della Cna e spiega che, nell'ambito del progetto regionale, anche la città martire potrebbe entrare a far parte del circuito del cinema in auto, a partire già dalla prossima estate.

L'area individuata è quella di piazza Benedetto XVI (meglio conosciuto Campo Miranda, ovvero la mega area dove si svolge il mercato settimanale del sabato).
Il delegato alle attività culturali del sindaco Enzo Salera appare fiducioso.

E spiega: «Siamo disponibili come città ad essere uno dei progetti pilota della Regione Lazio, per portare a Cassino il "Drive-in". Ho chiamato nella giornata di ieri Sabina Russillo, responsabile cinema e audiovisivo CNA, che ha lanciato l'idea del progetto "Drive-in" a Roma e nel Lazio per verificare l'effettiva possibilità di poter predisporre a Cassino il "Drive-in". E sono contento di aver trovato grande disponibilità da parte di Sabina con cui ho collaborato in molte altre occasioni.
L'originale proposta lanciata da Cna, che sta lavorando ad un protocollo da firmare con Regione e Comune, è lungimirante e accoglie appieno quello che sono le restrizioni sanitarie che dovremmo rispettare nei prossimi mesi ma salvaguardando l'esigenza di continuare a cibarci di cultura.

Non si può nascondere il fascino di un Drive-in (il cinema visto dall'interno di un'auto che i giovani e giovanissimi non hanno mai potuto provare) che sicuramente ci riporta ad affascinanti epoche del passato. L'area migliore per il "Drive-in" che abbiamo individuato è Piazza Miranda che ha spazi molto ampi oltre che la possibilità di verificare gli ingressi da parte delle auto. Se il progetto regionale andrà in porto, potremmo riuscire a predisporre il tutto per la prossima estate, offrendo spazi cinematografici adeguati seppur in modo innovativo, in una città che da tempo li richiede. Le crisi che giungono sono sempre complesse e foriere di problematiche come sta avvenendo con il Covid19, ma possono essere anche ricche di opportunità per chi riesce a coglierle» conclude l'assessore Grossi.