Depressione, ansia, insonnia e stress "da quarantena e Covid-19". Sono questi gli effetti psicologici avvertiti dagli italiani dopo 3-4 settimane di lockdown, e ancor di più di pandemia, secondo la fotografia scattata dopo un mese di quarantena dalle Università dell'Aquila e di Roma Tor Vergata e dal progetto "Territori aperti", che stanno conducendo uno studio per valutare gli effetti psicologici dell'emergenza Covid-19.

I primi risultati sono stati pubblicati sulla rivista di preprint MedArXive. L'indagine, basata su un questionario online diffuso fra il 27 marzo e il 6 aprile, ha coinvolto oltre 18.000 soggetti su tutto il territorio nazionale, il 79,6% donne. Ebbene, le misure di restrizione con il conseguente impatto economico, ma anche ovviamente la pandemia stessa, con tanti che si sono ammalati o hanno vissuto l'esperienza di una persona cara ricoverata o deceduta, stanno lasciando il segno sulla salute mentale.