Effettuati ieri alla Asl i primi 27 tamponi direttamente in automobile. È il servizio "Drive Through", collaudato in Corea del Sud. La pratica del tampone attraverso il finestrino dell'auto. Il servizio è organizzato dalla Uoc Igiene e sanità pubblica, guidata dal dottor Giuseppe Di Luzio.

Per il momento il test riguarda le persone in sorveglianza domiciliare, quelle che cioè devono effettuare due tamponi in quarantotto ore percapire se non sono più positivi. I pazienti, convocati telefonicamente dalla Asl per essere sottoposti a tampone, dovranno raggiungere l'area indicata dell'ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone con la propria auto secondo il percorso più breve e dovranno fare ritorno immediatamente al proprio domicilio senza fermate intermedie.

L'obiettivo sarà quello di 80 tamponi al giorno. Si sta vagliando l'opzione di poter prevedere il servizio anche a Cassino. In questo modo si arriverebbe a 150 tamponi al giorno. Un numero decisamente importante per definire i casi che sono fuori dalla quarantena.

Ma è chiaro che nel prossimo futuro si cercherà di estendere il test anche per individuare gli asintomatici.
In modo da togliere spazio di contagio al virus. Magari prevedendo l'esame per alcune specifiche categorie, come i sanitari.

Il "Drive Through" viene effettuato all'altezza del grande parcheggio della Asl, a trecento metri dall'ospedale Fabrizio Spaziani. Così da garantire sia sicurezza che privacy. Due sanitari specializzati della Asl provvedono a effettuare il tampone.

Il presidente del consiglio regionale del Lazio Mauro Buschini dice: «L'ennesimo servizio di eccellenza della sanità ciociara».