Migliorano le condizioni del direttore generale della Asl Stefano Lorusso, ricoverato dalla serata di giovedì 9 aprile presso il reparto di Malattie infettive dell'ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone. Lorusso è risultato positivo al Covid-19, dopo che il primo tampone aveva dato esito negativo il 31 marzo scorso.  Quando era
stata accertata la positività di Patrizia Magrini, direttore sanitario dell'Azienda di Frosinone (lei,
dopo un primo periodo di sorveglianza domiciliare, è adesso ricoverata a Roma e le situazione è
perfettamente sotto controllo).

Lorusso e Magrini hanno guidato a tempo di record la riconversione del Fabrizio Spaziani, ormai Covid hospital e hub di riferimento del territorio. Vale la pena di ricordare quelli che sono i numeri della struttura:
26 posti letto a Malattie infettive, reparto ormai dislocato sue due piani. Poi ci sono i 40 posti di Medicina Covid-19, al terzo piano dello Spaziani. Ma vanno tenuti
presenti anche i 20 posti di Medicina d'urgenza Covid.
Parliamo in totale di 86 postazioni di degenza dedicate ai malati di Coronavirus. Poi naturalmente c'è la Terapia intensiva: 19 postazioni, più le 6 di subintensiva. Per un totale di 25.

Una rivoluzione completata in pochissimi
giorni, che ha cambiato radicalmente il volto della sanità provinciale.