Il coronavirus in Italia ha ucciso più di 20mila persone, una soglia drammatica superata solo dagli Stati Uniti. Nelle ultime ventiquattr'ore sono morte 566 persone, arrivando a un totale di decessi 20.465.

I dati comunicati dalla Protezione Civile in questo lunedì di Pasquetta purtroppo non sono buoni come quelli di Pasqua. Oltre al dato delle vittime, che purtroppo torna a salire dopo essere stato ieri pari a 431 morti, torna a crescere anche quello delle persone ricoverate con sintomi (28.023, 176 più di ieri).

Resta per fortuna continuo il calo dei ricoverati più gravi, quelli in terapia intensiva: si tratta di 3260 persone, 83 meno di ieri. Un valore in calo costante, un buon indicatore che il picco è stato raggiunto ma non superato.