Incendi illegali a Caira, scoppia la polemica.
Diverse le segnalazioni per fiamme spesso incontrollate nella frazione di Cassino, dove si bruciano spesso sterpaglie, sfalci e addirittura rifiuti.

Il rischio è che si possa sprigionare nell'atmosfera anche diossina, pericolosa per la salute pubblica.
Il fenomeno particolarmente fastidioso, con l'emissione di fumi dall'odore acre soprattutto intorno tra le 20 e le 21, ha fatto salire il livello d'allerta.

«Si chiede la collaborazione di tutti per individuare il responsabile. Se vedete il vostro vicino che pratica lo smaltimento illecito di rifiuti o di sfalci, non giratevi dall'altra parte, denunciatelo! Perché vi sta avvelenando, avvelena i vostri figli - afferma l'ambientalista Edordo Grossi - Bruciare rifiuti è punito con l'arresto immediato. Chi brucia invece rifiuti vegetali quali potature, foglie del giardino è punito con una sanzione e la denuncia penale per violazione dell'ordinanza sindacale».