Le mascherine fatte a Sora sul Tg5. Lunedì sera, nell'edizione serale del telegiornale della rete Mediaset, l'imprenditore Giuliano D'Ambrosio è stato intervistato mentre il personale era intento a fabbricare mascherine per fronteggiare l'emergenza.

La città di Sora e l'incubatore del tessile sono stati presi ad esempio quale realtà in grado di riconvertire la propria attività in casi emergenziali come questo che stiamo vivendo. Una produzione, quella del signor D'Ambrosio, che arriva a mille dispositivi di protezione ecocompatibili al giorno; sono mascherine lavabili e indossabili fino a trenta volte. Una volta stirate e asciugate riacquistano la funzione idrorepellente.
L'imprenditore sorano ha spiegato che tipo di mascherine produce la sua azienda che fino all'inizio di quest'anno realizzava tute per proteggere i militari dai gas e tessuti ignifughi per i piloti delle Frecce tricolori.

L'imprenditore ha voluto precisare che al momento non si parla ancora di un dispositivo medico, ma che è certamente consigliato per la popolazione e aggiunge che insieme ad altre aziende, che si sono riconvertite per la realizzazione di mascherine, si potrebbe coprire una produzione molto importante, fino ad arrivare a numero giornaliero che supera i trentamila pezzi finiti.