Trentadue. Resta stabile il numero di sorani, risultati positivi al Covid- 19 dall'inizio dell'emergenza. Nota dolente: la popolazione che non rispetta le regole sta crescendo. Il sindaco Roberto De Donatis con parole dure si è rivolto ai suoi concittadini durante la consueta diretta social. Oltre a messaggi positivi per il futuro ha parlato con preoccupazione dei comportamenti "criminali" che stanno aumentano di città.

"Siamo tutti molto provati per le tante privazioni di questo periodo, ma si sta abbassando la guardia. Siamo in una fase estremamente critica. Riscontro un clima festoso, ma non siamo assolutamente fuori dalla crisi. Non esiste una vaccino, non esiste una terapia. Siamo ancora lontani da avere una cura - con toni accesi ha continuato il primo cittadino -. L'unica arma è l'isolamento sociale. Lo stare a casa è l'unico mezzo. Purtroppo nel centro sud c'è un approccio superficiale ed ignorante. I comportamenti devono cambiare".

De Donatis, parlando delle sanzioni da parte degli organi preposti, ha invitato i sorani ad essere responsabili specie per tutelare il futuro dei ragazzi e la vita dei nostri anziani. Il sindaco ha poi elencato le iniziative attive in città nate per contrastare l'emergenza.