"Due pazienti affetti da Covid-19 e 4 sorvegliati in quarantena". La notizia arriva  dal sindaco di Villa Santa Lucia impegnato a informare la popolazione che, nei piccoli come nei grandi centri, chiede di avere notizie sempre aggiornate. I due positivi erano già nella struttura sanitaria "San Raffaele" e nella giornata di ieri ne è stata data comunicazione al sindaco e risultano, dunque, già conteggiati nei precedenti bollettini regionali.

Si tratta, nel complesso, di "soggetti correlati" alla struttura che ne ha curato tutto il protocollo sanitario.

Così chiarisce il primo cittadino Antonio Iannarelli: "In osservanza alla normativa sulla privacy a riguardo non posso rendere noti i nominativi né i dati personali. Ai nostri concittadini e ai loro familiari esprimo la mia vicinanza e mio augurio più sincero augurio di pronta guarigione. Non bisogna mollare, bisogna essere forti e coraggiosi. Assicuro che le autorità sanitarie hanno predisposto tutte le misure necessarie, tutti i protocolli previsti e l'attivazione delle misure per la ricerca dei contatti diretti. Data la delicatezza del momento, occorre mantenere la necessaria calma".

Poi aggiunge: "Ricordo che nessuno di noi può ritenersi immune ed è per questo che sento il dovere di invitarvi l'ennesima volta ad attenervi alle raccomandazioni che conosciamo, osservando le regole impartite dalle autorità competenti. Quindi, restate in casa il più possibile. Ringrazio ancora tutti i sanitari e coloro che con il loro lavoro affrontano quotidianamente questa emergenza con grandi sacrifici. Un grazie di cuore a voi cittadini per la collaborazione responsabilità che dimostrate quotidianamente. Uniti ce la faremo!". Sanitari di strutture pubbliche e private che continua, con sacrifici ed energia, ad assistere il prossimo.