Un forte video di denuncia da Londra, per chiedere aiuto. Per rivendicare che la salute è un diritto e che da italiana si sente abbandonata, destinata a morire da sola nella sua casa di Londra. Il suo appello divenuto virale in poco tempo ha colpito il sindaco Mazzaroppi (che ben conosce il legale aquinate) e di certo non è stato a guardare: subito si è attivato scrivendo all'ambasciata e alla Presidenza del Consiglio.

Linda chiede aiuto
«In Inghilterra si rifiutano di visitare i malati. E ti lasciano morire a casa, soli come cani! Ci stanno lasciando morire a casa, come animali!» racconta Linda Pasqui, legale a Londra, da anni in Inghilterra ma con il cuore ancora nel Cassinate. Poi spiega che nella serata di mercoledì l'ambulanza era stata inviata ma senza alcun esito: «È venuta l'ambulanza mercoledì a ora di pranzo. Ma è stata una grandissima presa in giro. Si sono rifiutati di sentirmi il torace e la schiena. Mi hanno preso solo la temperatura - racconta Linda con voce affannata -. Qui non stanno facendo altro che attuare la teoria del gregge "mascherata" da cavallo di troia. Dicono che con questo virus non si può fare altro: restare a casa e prendere paracetamolo».

Linda ancora mantiene la sua abitazioni a pochi metri da casa del primo cittadino di Aquino che, ascoltato il messaggio, è sceso in campo. Ha scritto subito all'ambasciata e alla Presidenza del Consiglio manifestando tutte le sue perplessità. E ha chiesto di attivare immediatamente gli uffici consolari per far sì che si faccia qualcosa. «Un atteggiamento sanitario affatto consono al vivere civile. Anche gli organi di governo devono fare il loro dovere: ho rappresentato alle autorità competenti tutto lo sdegno della nostra comunità. Un disappunto condiviso da tutti per questo sistema selvaggio e brutale. La mia vicinanza a Linda, alla mamma e a sua sorella» ha aggiunto il sindaco Mazzaroppi.