Prorogate fino al 13 aprile tutte le misure di limitazione alle attività e agli spostamenti individuali finora adottate. Dal Governo lo ha annunciato il ministro della Salute, Roberto Speranza, nell'informativa al Senato.

"Siamo nel pieno di un'esperienza durissima e drammatica - ha detto il ministro - avremo tempo e modo di valutare ogni atto e conseguenza, ma a tutti è chiara una cosa: il Servizio sanitario nazionale è il patrimonio più prezioso che possa esserci e su di esso dobbiamo investire con tutte le forze che abbiamo. Il clima politico positivo e unitario è una precondizione essenziale per tenere unito il Paese in questo momento difficile della nostra storia. Non è il tempo delle divisioni. L'unità e la coesione sociale sono indispensabili in queste condizioni, come ha detto il presidente Mattarella", ha sottolineato.

"Attenzione ai facili ottimismi - dice ancora Speranza - che possono vanificare i sacrifici fatti: non dobbiamo confondere i primi segnali positivi con un segnale di cessato allarme. La battaglia è ancora molto lunga e sbagliare i tempi o anticipare misure sarebbe vanificare tutto".

Stasera, intanto, alle 21.25, il premier Giuseppe Conte sarà ospite dello speciale 'Accordi e Disaccordi' su canale 9 del digitale terrestre, dove parlerà alla nazione sullo stato della pandemia, sul prolungamento della quarantena e della situazione economica del Paese.