In Italia mancano mascherine. La carenza dei dispositivi di protezione è ben nota dall'inizio dell'emergenza anche in Ciociaria. In molti, nelle scorse settimane, si sono organizzati con metodi "fai da te" realizzando mascherine in casa. 

Numerosi Comuni si sono attivati per fornire ai cittadini quelle poche mascherine che si riescono a reperire non senza difficoltà. Considerando che ormai i dispositivi di protezione sono entrati nelle nostre vite e che senza è difficile anche riuscire ad entrare in un supermercato per fare la spesa o in una farmacia.

Anche il Comune di Pescosolido ha fatto richiesta di mascherine per i cittadini. Da domani, mercoledì 1 aprile, l'Ente metterà a disposizione una mascherina per ogni nucleo familiare. 
Le mascherine sono state fornite dalla Protezione Civile Regione Lazio e la distribuzione avverrà attraverso i volontari della Protezione Civile, direttamente nelle cassette postali.

Un modo, questo, per evitare lo spostamento delle persone all'interno del territorio comunale. Ancora una volta i volontari della Protezione Civile di Pescosolido dimostrano il loro impegno nelle emergenze. Fondamentale, nelle scorse settimane, il loro contributo per la realizzazione dei tendoni pre-triage all'esterno degli ospedali della Ciociaria e della Capitale. 

Ma non solo, i volontari sono stati costantemente impegnati sul territorio comunale di Pescosolido dall'attivazione del COC (Centro operativo comunale). In sinergia con l'Amministrazione comunale, hanno provveduto a verificare, porta a porta, i bisogni e le necessità delle fasce più deboli della popolazione come anziani soli o con patologie, per capire come dare loro aiuto. 

E' stato anche attivato un servizio di controllo telefonico grazie al quale i volontari, a turno, contattano, tramite una lista, i cittadini da attenzionare per verificare quali siano le loro necessità, soprattutto rispetto a generi alimentari e farmaci. Un impegno costante quello dei volontari della protezione civile di Pescosolido sempre pronti a stare al fianco dei cittadini in ogni emergenza.