La segnalazione alle forze dell'ordine è arrivata nel primo pomeriggio di ieri. La presenza di quella donna accampata nell'androne di un palazzo del centro non è passata inosservata. E non è mancato neppure chi ha fatto salire il livello d'allerta, legando la sua presenza a un possibile pericolo sanitario.

La donna, presa in carico dai medici del 118, stava bene. Ma, senza più un tetto, non sapeva dove poter trascorrere la notte: gli spazi aperti tutti controllati dalle forze di polizia non potevano più garantirle l'anonimato.

Con i sospetti legati all'emergenza sanitaria, non è servito molto ai condomini per attivare carabinieri e polizia. Al resto ci ha pensato l'arrivo degli operatori con tute bianche, maschere e guanti: l'intera zona è andata nel panico. La donna, sottoposta a tutti i controlli, è stata affidata al 118.