In giro auto senza un valido motivo e con un coltello a serramanico. Due uomini nei guai. L'autista non aveva neppure la patente che gli era stata revocata.

I controlli
La scorsa notte a San Giorgio a Liri sulla SR630, i militari dell'Aliquota radiomobile hanno controllato un'autovettura con a bordo due persone di 35 e 38 anni, entrambi di Cassino, (quest'ultimo sottoposto all'obbligo di dimora con divieto di allontanamento dal comune di Cassino), con diversi precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio. I militari, insospettiti dall'atteggiamento piuttosto agitato dei due, effettuavano una perquisizione veicolare e personale a carico degli stessi, rinvenendo nella disponibilità del 35enne un coltello a serramanico con lama lunga circa 20 cm., mentre il 38enne, che era alla guida dell'auto, risultava sprovvisto della patente di guida in quanto revocatagli.

Gli operanti hanno denunciato i due, l'uno per "porto illegale di armi o strumenti atti ad offendere", l'altro per "guida senza patente", inoltre entrambi, per non aver rispettato le disposizioni del DCPM per l'emergenza COVID 19, perché fuori dal proprio Comune di residenza senza giustificato motivo e comprovata necessità.

Ad entrambi veniva inoltrata la proposta per la misura del F.V.O. con divieto di ritorno nel comune di San Giorgio a Liri per tre anni.