Stai lontano da me! e giù botte. La tensione alle stelle, il timore dell'ignoto ed il nervosismo che sale, iniziano a giocare brutti scherzi. Due uomini, in fila per entrare nello stesso negozio, sono venuti pesantemente alle mani per questioni legate al coronavirus. Ognuno dei due protetto dalla mascherina, aspettavano di poter accedere quando il signore posizionato davanti apostrofava quello che lo seguiva, intimandogli di allontanarsi perché troppo vicino. Il giovane rispondeva di trovarsi alla giusta distanza, ma l'altro evidentemente in disaccordo, lo apostrofava duramente. Nel giro di secondi, dalle parole si passava ai fatti, e scoppiava una vera e propria rissa. Divisi da una persona intervenuta per calmarli, si rialzavano da terra; mostravano ambedue vistosi graffi e tracce di sangue sul volto. E siamo ancora all'inizio!