La stragrande maggioranza dei cittadini di Cassino sta rispettando le norme imposte dal Governo evitando di uscire di casa. Ma, soprattutto in alcuni quartieri della città, gli assembramenti sono ancora continui. Scende quindi in campo l'assessore comunale alla polizia locale Barbara Alifuoco rivolgendo un accorato appello a chi continua a trasgredire le regole: "Purtroppo - dice - dobbiamo segnalare isolati casi di persone che non sembrano aver capito quanto questa misura del "restare a casa" sia importante, determinante per superare questo momento.

Molti i ragazzini che giocano spalla a spalla, nonostante la capillare presenza di forze dell'ordine e della polizia locale, che sta battendo la città palmo a palmo. Perciò sentiamo di dovervi chiedere ancora, con forza, di avere rispetto: rispetto di coloro che, chiusi in casa invece, stanno contribuendo concretamente ad una vittoria di questa battaglia che è, e deve essere, collettiva, italiana; rispetto di tutti coloro che, invece, sono lì fuori a combattere, negli ospedali; rispetto di quelli che portano avanti le loro attività con grande spirito di sacrificio, perché l'essenziale possa essere garantito; rispetto di chi mette al centro di tutto l'essere umano. Per rispetto di tutti, chiediamo, soprattutto ai "grandi" che hanno la responsabilità dei "piccoli": restate a casa, voi e i vostri figli, restate a casa".

La delegata alla municipale coglie quindi l'occasione per ricordare che i controlli dei vigili e delle forze dell'ordine sono costanti, ma che da soli non bastano. Ringrazia quindi tutti i cittadini che stanno facendo con disciplina ed onore la loro parte per vincere questa battaglia. E argomenta: "In questi giorni difficili, l'impegno che la nostra amministrazione sta mettendo in campo, è tanto: stiamo facendo tutto il possibile per stare vicino ai cittadini, sotto tanti punti di vista. Servizi di consegna di generi di prima necessità a tutti coloro che ne fanno richiesta, sanificazione di tutte le strade della città, sospensione dei parcheggi a pagamento, chiusura dei parchi pubblici, e diverse altre misure, che vanno tutte nella direzione di sostenere la cittadinanza in questo difficile momento.

E' lodevole il senso civico che tanti cittadini stanno dimostrando, davvero. Inoltre, sono tanti i cittadini che stanno offrendo il loro contributo e la loro vicinanza per mettersi al servizio della collettività, dimostrando un senso di appartenenza straordinario, praticando, ogni momento, una cittadinanza più che attiva. Di questo dobbiamo rendervi merito. Le strade sono quasi deserte, e, per quanto triste, tutto ciò rappresenta un sacrificio che ha, però, il sapore della speranza. Anzi, approfitto per ringraziare questi uomini e queste donne che hanno un senso dello stato fortissimo".