Seconda vittima cepranese del covid-19. Si tratta di Wanda Marini, la moglie di Mario Ippoliti, l'85enne prima vittima del coronavirus della Ciociaria. Anche lei, purtroppo, non ce l'ha fatta. Poche ore fa la notizia del decesso della donna, 79 anni, che da una settimana era nella rianimazione dello Spaziani di Frosinone, dove era stata trasferita dal Santa Scolastica di Cassino, dopo essere risultata positiva al covid-19.

Il marito, 85enne, era deceduto all'ospedale di Cassino dove era stato ricoverato con la moglie per una polmonite e dove erano stati effettuati i tamponi per verificare il contagio. Dopo il decesso, il trasferimento a Frosinone della Marini, i familiari erano stati messi in quarantena, ed ancora lo sono, ed era stato effettuato il tampone alla figlia ed al genero che mostravano sintomi influenzali.

Positiva la 59enne che era in osservazione a casa e solo qualche giorno fa era stata ricoverata allo Spaziani, sebbene non in gravi condizioni. Poche ore fa la tragica notizia: Vanda Marini non ce l'ha fatta. Una famiglia devastata da un 'mostro silente', arrivato chissà come a straziare un tranquillo nucleo cepranese. Un grave lutto per Ceprano tutta che si stringe intorno alla famiglia Ippoliti.

Una situazione tragica, paradossale, un incubo da cui ci si vorrebbe svegliare. Anziani che muoiono soli, familiari chiusi in casa in quarantena che neppure riescono a salutare degnamente i propri cari e che se li vedono strappare all'improvviso senza neppure riuscire a capire cosa stia succedendo, quale tsunami virale mortale stia stringendo nella morsa intere comunità.

Ceprano tutta si stringe con affetto attorno alle famiglie Ippoliti e Marini, la città è in lutto. Si continua a sperare fiduciosi per la figlia della coppia, il 47enne in rianimazione ed il 64enne ricoverato, gli altri contagiati di Ceprano, che in totale a questo punto conta 2 morti (moglie e marito) e 3 positivi. Ovviamente il pensiero va comunque a tutti quelli che stanno combattendo il 'mostro' in prima linea.

E per la Ciociaria si tratta del quarto morto per Coronavirus dall'inizio dell'epidemia, dopo il ricordato Ippoliti, il commerciante di Supino, Marco Tricarico di 54 anni, e considerando anche l'anziano molisano a lungo ricoverato al San Raffaele di Cassino e poi morto allo Spallanzani.