Sale drammaticamente il bilancio dei casi positivi al Coronavirus in provincia di Frosinone. E' di pochi minuti fa la notizia ufficializzata sulla pagina Facebook ufficiale dell'Assessorato alla Sanità della Regione Lazio, Salute Lazio, secondo la quale oggi in Ciociaria sono stati registrati 9 nuovi casi positivi. Il totale sale quindi dai 39 positivi di ieri a 48 (fra cui tre decessi). Dei 9 nuovi casi, 4 sono in fase di trasferimento allo Spallanzani di Roma. 

Dei 9 è certo, per ora, che uno - un operaio di 40 anni - è residente a Piedimonte San Germano (come confermato dal sindaco Ferdinandi su Facebook): l'uomo lavora nello stabilimento Fca ed era tornato da poco da una trasferta nel Polo Produttivo di Torino; il secondo - un uomo di 45 anni - è di Cervaro; il terzo, un altro uomo, è di Veroli (anche questo confermato dal sindaco della città Cretaro su Facebook: si tratta dell'Abate di Casamari, notizia che ha destato grande clamore ma anche grande preoccupazione per i tantissimi contatti che il prelato potrebbe aver avuto); altri due, invece, sono riconducibili alla Casa di cura San Raffaele di Cassino, dove in totale i casi a questo punto sono diventati 9, fra cui un morto. In merito, la Regione Lazio ha disposto il blocco dell'accettazione della struttura sanitaria privata in attesa dell'esito delle indagini epidemiologiche in corso. Nulla al momento si sa, invece, sul comune di residenza degli altri 4 positivi.  

Come da prassi, per tutti i 9 nuovi casi positivi sono stati immediatamente attivati dal personale Medico competente i protocolli previsti per evitare eventuali contagi.

E sempre oggi si sono registrati due casi sospetti a Sora: entrambe le persone sono state prelevate presso le loro abitazioni da personale del 118 debitamente in sicurezza e portate allo "Spaziani" di Frosinone per essere sottoposte a tampone. La comunità sorana, quindi, dove si è già registrato un altro caso giorni fa, è ora in ansia in attesa di conoscere gli esiti dei test cui i due sospetti come da protocollo sanitario dovranno essere sottoposti. 

Sale così a 48 - dai 39 di ieri - il bilancio dei casi positivi in provincia di Frosinone (aggiornato alle 15 di oggi, sabato 14 marzo), un numero che però potrebbe purtroppo salire ancora in giornata visto che si è in attesa delle risposte dei tamponi non solo delle due persone sorane ma anche di altri cittadini ciociari.

Unica nota positiva di una giornata che si preannuncia come la più drammatica per la Ciociaria dall'inizio dell'epidemia:13 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.