"Dichiaro l'emergenza nazionale, due parole molto importanti": a pronunciarle è stato poco fa il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Un annuncio di grandissimo rilievo, fatto nel corso di una conferenza stampa dedicata al contrasto al Coronavirus. 

Trump subito dopo è andato al sodo e ha detto di aver già fatto stanziare 50 miliardi di dollari per far fronte alla prima fase di un'emergenza sanitaria che anche negli States, come in Italia e progressivamente ora in Europa, si preannuncia molto pesante. Tutti gli Stati Usa sono ora chiamati a preparare centri di accoglienza e di smistamento per i malati.

"Chiederemo agli ospedali di preparare piani di emergenza. Assicureremo massima flessibilità nella lotta al virus": ha detto ancora Trump. Che ha poi concluso assicurando che entro l'inizio della prossima settimana saranno disponibili 500 mila test per stabilire la positività o meno dei pazienti.