"Le persone più a rischio in questo periodo a causa del Coronavirus, oltre agli anziani e agli immunodepressi, saranno i medici, gli infermieri e tutto il personale sanitario" - lo dichiara il sindaco della città martire, Salera.

"Saranno costretti, infatti, nei prossimi giorni, a turni massacranti e a rischiare quotidianamente il contagio - continua il primo cittadino di Cassino -. Per questo motivo, su sollecitazione del dott. Arturo Gnesi, anestesista e rianimatore dell'ospedale Santa Scolastica, oltre che sindaco di Pastena, abbiamo messo a disposizione dei medici, degli appartamenti funzionali per ospitarli in questo periodo, senza che siano costretti a tornare a casa, soprattutto per coloro che abitano lontano dall'ospedale e che dovranno essere continuamente a disposizione.

Per ora sono 8 posti letto, ma stiamo lavorando per allargare ulteriormente i posti a disposizione nella città di Cassino. È solo un piccolo, ma importante segnale, per supportare, almeno per questo aspetto, questi piccoli grandi eroi del nostro tempo che sono sul campo ogni giorno" - conclude Salera.