Emergenza coronavirus: medici, infermieri, operatori sanitari e tutte le persone che lavorano negli ospedali sono tra le categorie più esposte al rischio di contagio. Ecco perché i protocolli adottati dalle Asl sono rigidissimi. Poco fa sono state divulgate le procedure da adottare allo Spaziani di Frosinone per gli esami ai pazienti sospetti. 

Allegato 1. Istruzioni per l'esecuzione di esami di Radiologia Tradizionale e TC

ESAME TC: PROCEDURE DI VESTIZIONE E SVESTIZIONE
Da effettuare nell'antistanza/zona filtro (per la TC utilizzare la sala comandi o la sala preparazione paziente)
Dispositivi di Protezione Individuale (DPI)
• Doppio paio di guanti
• Sovracamice monouso idrorepellente,
• Occhiali di protezione
• Filtrante respiratorio FFP3 (effettuare prova di tenuta) o PAPR per procedure invasive o di
rianimazione

Procedura di vestizione

Rispettare la sequenza indicata
1. Togliere ogni monile e oggetto personale. PRATICARE L'IGIENE DELLE MANI con acqua e
sapone o soluzione alcolica,
2. Controllare l'integrità dei dispositivi; non utilizzare dispositivi non integri
3. Indossare un primo paio di guanti,
4. Indossare sopra la divisa il camice monouso,
5. Indossare il filtrante FFP3 (o PAPR per procedure invasive o di rianimazione)
6. Indossare gli occhiali di protezione (goggles)
7. Indossare un secondo paio di guanti e la cuffia per capelli

ESECUZIONE TC NELLA SEZIONE
In orario di servizio istituzionale per l'esecuzione dell'esame TC senza mdc ev è necessario impiegare due TSRM, in caso di esame con mdc ev oltre ai due TSRM sarà coinvolto anche l'infermiere; in entrambi i casi un medico radiologo sarà sempre presente nella zona sorvegliata/refertazione. Se l'esame viene eseguito in regime di pronta disponibilità sarà coinvolta l'intera equipe composta da un medico, un TSRM e un infermiere sia per esami senza che con mdc ev. Il TSRM dopo aver seguito le procedure di vestizione, entra nella sala TC e posiziona il paziente sul lettino Effettua il centraggio Toglie il primo paio di guanti e si disinfetta con gel idroalcolico Esce dalla sala TC Mette secondo paio di guanti e aspetta nella zona filtro
Il secondo tecnico effettua l'esame Il primo TSRM fa uscire il paziente dalla sala TC per farlo riportare nel reparto di degenza

Procedura di svestizione
- Evitare qualsiasi contatto tra i DPI potenzialmente contaminati e il viso, le mucose o la cute.
- I DPI monouso vanno smaltiti nell'apposito contenitore nell'area di svestizione.
- Decontaminare i DPI riutilizzabili.
Rispettare la sequenza indicata davanti allo specchio o se possibile sotto l'osservazione di un secondo operatore addestrato, che indossa guanti e maschera FFP3, si mantiene a distanza di almeno 1 metro dall'operatore potenzialmente contaminato e provvede a versare il gel idroalcolico sulle mani del primo operatore ogni qual volta rimuove un DPI
1. Gel idroalcolico sui guanti
2. Rimuovere il camice monouso e smaltirlo nel contenitore
3. Rimuovere il primo paio di guanti e smaltirli nel contenitore
4. Gel idroalcolico sui guanti
5. Rimuovere gli occhiali, sanificarli con il gel idroalcolico e posizionarli in un idoneo contenitore (ROT
piccolo). Il secondo operatore li laverà poi con acqua e sapone
6. Rimuovere la cuffia per i capelli se indossata
7. Gel idroalcolico sui guanti
8. Rimuovere la maschera FFP3 maneggiandola dagli elastici posteriori e smaltirla nel contenitore
9. Rimuovere il secondo paio di guanti
10. Praticare l'igiene delle mani con soluzioni alcolica e con acqua e sapone.

ESAME RX NEL REPARTO DI DEGENZA
Si deve essere in due operatori (TSRM-TSRM o TSRM-MEDICO in caso di reperibilità)
Rispettare le procedure di vestizione e svestizione di cui sopra ricordando di indossare il camice piombato sotto al sovracamice monouso idrorepellente.
Preparazione ed effettuazione dell'esame.
Il TSRM primo operatore
- In radiologia prepara la cassetta radiografica con l'involucro plastificato e isolante
- Posiziona etichetta per indicare il lato e la parte sensibile
- Prima dell'esecuzione dell'esame inserisce, nel reparto di degenza, la cassetta in una federa da cuscino pulita
- Posiziona l'apparecchio portatile nella stanza di degenza e effettua il centraggio
- Posiziona la cassetta sotto al paziente. Se il paziente non è collaborante si fa aiutare anche dall'infermiere del reparto di degenza
- Sfila il primo paio di guanti
- Effettua l'esame dall'antistanza
- Ad esame eseguito indossa un nuovo paio di guanti e rientra nella stanza di degenza
- Sfila la cassetta radiografica da sotto il paziente
- Nella antistanza/zona filtro sfila la federa e passa la cassetta al secondo operatore, che staziona nella zona filtro; smaltisce la federa nel contenitore e indossa un nuovo paio di guanti
- Rientra nella stanza di degenza per trasferire l'apparecchio radiologico nell'antistanza per la successiva sanificazione.
- Il TSRM primo operatore procede alla vestizione e all'igiene delle mani
- Il secondo operatore toglie la cassetta dall'involucro plastificato (1^ busta). Procede alla sanificazione dell'apparecchio e del cavo di alimentazione, coadiuvato dal personale di reparto. Si sveste, procede all'igiene delle mani ed esce dall'antistanza portando la cassetta nel reparto di radiologia per lo sviluppo. L'apparecchio una volta sanificato permane a disposizione nel reparto di degenza.

Sanificazione delle apparecchiature TC e RX portatile
La procedura di sanificazione segue le normali regole previste per un isolamento da contatto con l'estensione alla sanificazione del cavo dell'apparecchiatura portatile. Al termine dell'esame la sala TC non deve essere utilizzata per 30 minuti come da normali procedure previste in caso di isolamento aereo.