Tragedia a Pofi: ex assessore trovato privo di vita nella sua abitazione del centro. Si tratta di Roberto Girolami, imprenditore del settore autotrasporti, noto personaggio della politica locale. La tragedia si è consumata nella serata di lunedì scorso, intorno alle ventuno.

La ricostruzione
A trovarlo nel suo appartamento la donna che si occupava delle pulizie. Lunedì sera si è recata a casa del sessantacinquenne per portagli la cena, ha suonato, ma non ha avuto risposta. Ha cercato di contattarlo e nulla: a quel punto, preoccupata, ha chiamato i carabinieri.

Quando i militari sono entrati in casa hanno trovato l'uomo riverso a terra, privo di vita.
Forse un gesto estremo, un attimo di sconforto potrebbe averlo indotto a porre fine alla sua esistenza, un momento buio potrebbe averlo spinto a eliminare le sue angosce e i suoi tormenti. Lentamente la notizia si è diffusa a Pofi.

Il brusco freno imposto ai ritmi frenetici dall'emergenza sanitaria, ha rallentato il diffondersi della tragica notizia. L'imprenditore era molto conosciuto, sia per il suo impegno politico, essendo stato consigliere e assessore comunale per anni, sia per il suo carattere espansivo. Un uomo socievole, amante della compagnia, abitava solo nella sua casa nel centro di Pofi, per cui i contatti e le frequentazioni pubbliche non gli mancavano.

Eppure il malessere dell'animo pare aver preso il sopravvento. Forse pensieri di natura economica o altre preoccupazioni lo hanno schiacciato rendendo per lui impossibile continuare a sostenere il peso della vita. In lutto la piccola comunità di Pofi dove ci si conosce tutti e dove l'ex assessore aveva profuso il suo impegno nel settore amministrativo per il suo paese e la sua gente. Lascia nello sconforto anche quanti lo hanno conosciuto nella sua veste di imprenditore e i tanti amici.