"Momento di grande allerta, ma siamo fiduciosi: si è messa in moto la macchina amministrativa ed istituzionale". A dichiararlo il sindaco Roberto De Donatis che ha scelto di parlare ai suoi concittadini, tramite il canale social dell'ente, per fornire informazioni utili e comunicazioni a seguito del nuovo decreto #iorestoacasa adottato dal Governo.

De Donatis in apertura del suo discorso ha rivolto un plauso agli operatori sanitari. Ha parlato delle ricadute economiche che avrà questa emergenza. "Se il Governo non provvederà alla sospensione dei tributi, ci penseremo noi". Ha invitato i cittadini ad evitare l'approccio diretto con gli uffici ed ha informato gli stessi che dei dispenser igienizzanti sono stari collocati in Comune e nel cimitero comunale. Ha detto inoltre che saranno sanificati gli ambienti scolastici.

Il primo cittadino ha spiegato che sarà possibile richiedere il servizio "spesa a domicilio" telefonando dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 al 0776. 828036 e che l'assessorato ai servizi sociali del Comune di Sora ha attivato il servizio a favore delle persone anziane over 70 che vivono da sole o con problemi di deambulazione; affette da malattie croniche invalidanti o immunodepresse adeguatamente certificate; in quarantena.

"Affidatevi solo al Comune di Sora e non ad associazioni da noi non legittimate". De Donatis ha parlato delle distanze di sicurezza, superiori ad un metro ed ha parlato della tenda del triage che a breve sarà installata all'Ospedale di Sora. Il sindaco, anticipando di un comunicato al giorno che diramerà alle ore 12 ha concluso: " Restiamo a casa per quanto sia possibile. Dobbiamo rendere efficaci i nostri comportamenti. Tutti insieme dobbiamo fare la nostra parte. Ce la faremo".