Ceprano ancora non si è fermata totalmente. Bar, ristoranti, coiffeur ed attività commerciali varie hanno momentaneamente chiuso, ma in queste ore circolano auto, troppe. Le persone devono capire che è emergenza e che bisogna stare a casa.

I tre casi positivi al Covid-19 e purtroppo il primo decesso registrati in città (uniti ai dati generali della Ciociaria: 12 casi positivi fra cui due decessi), testimoniano la gravità della situazione ed i rischi concreti in quanto ci potrebbe essere un'evoluzione dei contagi in corso che può essere arrestata solo restando chiusi in casa ed evitando contatti. Occorre responsabilità.

Intanto, la moglie di Mario Ippoliti, l'ottantacinquenne deceduto, resta in rianimazione in condizioni gravi, ma stabile; il 47 enne ricoverato ieri pare sia in discrete condizioni. Si aspettano però gli esiti dei vari tamponi effettuati. Solo fermandosi, uniti, si può arrestare il killer silente.