Riconvertire cliniche e dei reparti dismessi, di chirurgia generale e di medicina, in posti letto di terapia intensiva e sub intensiva, prima che l'emergenza delle rianimazioni si sposti dal Nord all'Italia centrale. La disponibilità di posti in terapia intensiva al momento è una priorità anche per il Lazio e per la Ciociaria.

Allo Spaziani si è lavorato proprio a questo sabato pomeriggio. E gli ospedali della provincia si stanno attivando per far posto a pazienti in cura allo Spaziani in modo da liberare posti nell'ospedale del capoluogo che si prepara così a fronteggiare l'emergenza coronavirus. 

All'ospedale San Benedetto di Alatri in queste ore si sta lavorando alla sanificazione e alla riapertura di reparti dismessi per accogliere i pazienti dello Spaziani. Sono stati riattivati già sei posti di rianimazione e terapia intensiva chiusi anni fa e si continuerà a lavorare in questa direzione. Stesso discorso per i reparti di medicina. Il San Benedetto si prepara dunque ad aumentare i posti letto per "alleggerire" lo Spaziani e permettere la gestione dell'emergenza nei prossimi giorni.