Sull'emergenza coronavirus interviene il sindaco di Sora. "Ribadendo che la razionalità e la serenità sono indispensabile sostegno per ogni azione da porre in essere in questo momento di grave difficoltà di ogni componente del sistema Paese a causa del diffondersi progressivo del virus in aree più estese, come insegna quanto sta accadendo soprattutto nella Regione Lombardia, con direttive sempre più drastiche e stringenti dello stato e delle sue articolazioni amministrative, in considerazione di quelle che possono essere le potenziali conseguenze di una diffusione non più controllabile del contagio anche in altre aree del paese,
invito ogni cittadino della comunità che rappresento ad evitare ogni occasione di assembramento e di contatto con le zone a rischio extra territoriali, soprattutto per i nostri ragazzi, per non rendere vano il provvedimento della chiusura delle scuole.

Tutti coloro che in queste ore provengono da aree che sono state inserite nell'ultimo provvedimento del Governo hanno il dovere di informare le autorità competenti e soprattutto di relazionarsi con gli uffici competenti della Asl per le opportune azioni prescritte. È il momento della responsabilità, alla quale tutti siamo chiamati, dalle istituzioni alle famiglie, per evitare che per la stoltezza di qualcuno a farne le spese sia la comunità".