Sono saliti ad otto, dai cinque di ieri, i casi positivi di Coronavirus accertati in Ciociaria. Una vera impennata causata dalle tre persone che oggi sono risultate contemporaneamente positive all'ospedale "Santa Scolastica" di Cassino, dove erano ricoverate da diversi giorni per altre patologie. Questa è la situazione alle 21.30 di sabato 7 marzo in riferimento alle persone risultate contagiate in provincia di Frosinone. L'elenco è formulato in base all'ordine cronologico nel quale i casi sono stati ufficializzati dalle autorità sanitarie. 

1. La commerciante 65enne di Fiuggi risultata positiva dopo un viaggio di lavoro in Lombardia: è stata lei la prima persona positiva al virus cinese nella provincia di Frosinone, la "Paziente 1". La donna è tuttora allo Spallanzani di Roma in condizioni definite discrete e stabili.
 
2. L'anziano 81enne proveniente dal Molise ma ricoverato per giorni al "San Raffaele" di Cassino, struttura sanitaria privata in gran parte messa in quarantena. L'uomo è allo Spallanzani in condizioni un po' più serie per via di altre patologie ma sembra essere anche lui stabile.
 
3. La giovane figlia della commerciante fiuggina: la ragazza è risultata positiva al tampone per via degli strettissimi e ovvi contatti avuti con la madre ma non ha sintomi. E' da diversi giorni a casa in quarantena in quanto non ha avuto bisogno di ricovero ospedaliero. Sta bene, come da lei stesso detto alcune ore fa nel corso del programma "Pomeriggio 5" condotto su Canale 5 da Barbara D'Urso dove è intervenuta in diretta Skype.

4. L'operaio 31enne di Sora. Il giovane da diversi giorni era ricoverato al Policlinico Tor Vergata di Roma per altre patologie. E proprio nel nosocomio romano potrebbe aver contratto il virus, visto anche che il suo compagno di stanza è sintomatico. Il 31enne, invece, risulta asintomatico e sta bene. 

5. Lo studente 32enne di Arce iscritto alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università "La Sapienza" di Roma. Il giovane comunque sta bene (avrebbe solo una leggera febbre): è nella sua abitazione di Roma dove è sotto osservazione domiciliare in quanto le sue condizioni non hanno richiesto il ricovero ospedaliero. Anche per lui, come per tutti gli altri, è in corso l'indagine epidemiologica da parte della Asl per ricostruire la sua "catena di contatti" e quindi per limitare la diffusione del virus. 

6 - 7- 8 Tre, come dicevamo, i casi accertati nel reparto di Pneumologia dell'ospedale "Santa Scolastica" di Cassino. Si tratta di tre pazienti anziani, ricoverati nella struttura da diversi giorni per altre patologie, che avrebbero manifestato sintomi tali da rendere necessario il tampone. E il risultato è stato positivo. Secondo indiscrezioni, sembrerebbe che siano stati posti in isolamento fin dai primi sintomi. E il reparto è stato chiuso.
Un quarto caso, solo sospetto, sarebbe arrivato in mattinata in ospedale, sempre a Cassino. Ma le autorità sanitarie in merito sono state chiuse a riccio per tutto il giorno. Dei tre positivi, due sono donne e uno solo uomo, tutti in età avanzata. Uno dei tre, ma la notizia non è stata confermata ufficialmente, dovrebbe provenire dal nord della provincia. Nulla invece è stato finora comunicato sulla residenza degli altri due.

NEGATIVO L'UOMO DI FIUGGI
E' invece fortunatamente risultato negativo l'uomo di Fiuggi che giovedì sera si è presentato al pronto soccorso dell'ospedale "San Benedetto" di Alatri con problemi respiratori ed altri sintomi influenzali. Trasferito allo "Spallanzani" di Roma e sottoposto a tampone, è risultato negativo al Coronavirus.