Disdette totali, fatturato in calo del 90% e forte preoccupazione per il futuro. Il Coronavirus rischia di mettere in ginocchio l'economia dell'intero Paese e ancor di più del Cassinate: il territorio, da sempre legato al "termometro" di Fca deve fare i conti con la grande crisi di Alfa Romeo, tant'è che proprio questa mattina sono stati annunciati altri tre giorni di cassa integrazione.

E ora il virus proveniente della Cina fa tirare un brusco freno a mano anche al settore del turismo per questo in mattinata alcuni albergatori hanno voluto incontrare il sindaco illustrando quelle che sono le gravi criticità che stanno riscontrando. Il primo cittadino ha detto che si attiverà come già ha fatto anche Fiuggi ed è in contatto con la consigliere regionale Sara Battisti che ha presentato un ordine del giorno alla Pisana, evidenziando che servono ammortizzatori sociali straordinari da parte del Governo per salvare il settore turistico della Regione Lazio, che rischia un tracollo a causa del Coronavirus".

Con l'ordine del giorno già depositato in aula dalla consigliera regionale Sara Battisti, si chiede al presidente della Regione Lazio di farsi promotore presso il Governo della richiesta di misure straordinarie per il settore. Intanto a Cassino infuria anche la polemica politica. Da lunedì 9 a domenica 15 marzo verranno sospese le attività di molti uffici pubblici, mente il mercato settimanale di domani si terrà regolarmente.

Il consigliere della Lega Franco Evangelista quindi con apposita nota fatta recapitare al sindaco e al dirigente chiede l'immediata revoca della chiusura degli uffici dell'area finanziaria, rispettando ciò che dice il decreto legge, ovvero la distanza di almeno un metro con gli utenti che entreranno. Infine sempre questa mattina il sindaco Enzo Salera ha comunicato: " In esecuzione a quanto disposto dal D.P.C.M. del 4 Marzo 2020, relativo all'emergenza epidemiologica da COVID-19, la cerimonia commemorativa del 76° Anniversario della Distruzione della Città di Cassino, fissata per domenica 15 Marzo 2020, è annullata.
Il Sindaco, comunque, domenica 15 marzo 2020, alle ore 10,00, deporrà al Monumento ai Caduti un fascio di fiori in memoria del tragico ed indelebile evento".