Le distanze si "accorciano": dopo 15 anni la strada comunale che da Viticuso porta al Molise diventa provinciale. Approvato il progetto dei lavori per 135.000 euro. È stato consegnato dal sindaco di Viticuso, Edoardo Fabrizio, all'amministrazione provinciale di Frosinone, rappresentata dal consigliere provinciale alla Viabilità, Germano Caperna; dall'ingegner Secondini e dal geometra Caparrelli, il tratto di strada comunale Viticuso-Conca Casale che collega il Lazio con il Molise.

Presente anche la giunta di Viticuso con il vicesindaco Carmine Caira, l'assessore Giovanni Tedeschi, per l'area tecnica Teresa Di Meo, Francesco Petrarcone e il vigile urbano Americo Molti. Con il verbale firmato, dopo quindici anni, diventa definitiva la provincializzazione dell'arteria che prosegue dalla provinciale Sant'Elia Vallerotonda fino al confine con la provincia di Isernia. «Con questo atto  - commentano il presidente della Provincia Antonio Pompeo e il consigliere Germano Caperna - la Provincia assume ufficialmente la competenza su un tratto di collegamento tra Lazio e Molise, sempre molto trafficato soprattutto da quanti si recano nelle strutture sanitarie molisane».

Si parte subito per migliorare il collegamento tra le due regioni e, soprattutto, migliorare una strada che da tempo aveva bisogno di interventi. La Provincia ha predisposto un progetto per circa 135.000 euro che comprendono il rifacimento di un tratto stradale, l'ampliamento di un altro tratto, l'installazione di barriere di sicurezza e la segnaletica orizzontale e verticale.
Soddisfatto il sindaco di Viticuso, Edoardo Fabrizio, che ha ringraziato la Provincia di Frosinone: «Per l'attenzione mostrata verso il territorio sia per quanto concerne la parte operativa, sia per la parte politica».