Ora frena anche Stelvio. Il Suv del Biscione era l'ultima speranza per lo stabilimento di Cassino visto e considerato che Giulia, sul mercato ormai dal 2016 è in flessione e Giulietta, sulle linee dal 2010, si appresta a uscire di produzione e non è previsto nessun restyling.
Come evidenziato già lunedì, dopo i dati forniti dalla Motorizzazione, il mercato dell'auto in Italia ha perso quasi il 9%, il gruppo Fca poco meno del 7%.

Il risultato di Alfa Romeo è nettamente peggiore. Il marchio italiano ha chiuso i primi due mesi dell'anno con un totale di 3.702 unità vendute in Italia facendo registrare un calo netto rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando il totale di consegne sfiorò quota 5.000 unità. Il calo percentuale nel confronto trail 2020 ed il 2019 è pari al -23,5%. Per capire l'entità della crisi basta paragonare questi numeri con quelli di due anni fa: dopo i primi due mesi del 2018 le vendite del marchio italiano superarono quota 9.000 unità. Nel confronto tra il 2018 ed il 2020, Alfa Romeo fa registrare più di 5.000 unità vendute in meno sul mercato italiano.
Nel corso dei primi due mesi dell'anno, Alfa Romeo ha venduto un totale di 1.407 unità di Stelvio. Anche in questo caso, c'è da registrare un netto calo delle consegne per il Suv nel confronto con il 2019. Dopo i primi due mesi dello scorso anno, le vendite dello Stelvio sfiorarono quota 2 mila unità in Italia.

Il confronto tra i dati del 2020 e i dati del 2019 conferma un calo per il SUV pari al -26%.
Il Suv prodotto nello stabilimento di Cassino ha chiuso il mese di febbraio con un totale di appena 624 unità vendute, un risultato nettamente inferiore rispetto alle oltre 900 unità vendute nel corso del febbraio dello scorso anno. In questo caso, il calo percentuale dello Stelvio è superiore al -30%.Alfa Romeo deve dunque fare i conti con un rallentamento delle vendite dell'Alfa Romeo Stelvio che, di fatto, rappresenta oramai l'unico punto di riferimento della gamma del marchio italiano. Fuori dalla top 10 dei rispettivi segmenti, invece, ci sono sia la Giulia che la Giulietta.

Arriva Giulia Gta
Una novità riguarda, però, Giulia: per celebrare al meglio i suoi 110 anni di storia, Alfa Romeo ha svelato in via ufficialmente le nuove Alfa Romeo Giulia Gta e Alfa Romeo Giulia Gtam, il cui debutto doveva avvenire in occasione del Salone dell'auto di Ginevra 2020, cancellato pochi giorni fa a causa dell'epidemia di Coronavirus. Il "ritorno leggendario" della sigla Gta arriva a 55 anni dalla presentazione della prima Gran Turismo Alleggerita, la Giulia Sprint Gta del 1965, presentata, nella sua variante di serie, in occasione del Salone di Amsterdam.l