Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, questa l'accusa per un 22enne arrestato dai carabinieri a Colleferro. I militari sono riusciti a scoprire anche il luogo dove il pusher nascondeva la droga pronta allo spaccio. Fermato anche un romeno di 25 anni alla guida senza patente e in viaggio con la cocaina pronta allo spaccio. 

I fatti
Continua l'attività di prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di droga, da parte dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro anche nei pressi dei locali notturni.

In particolare, nel corso di uno specifico controllo, i Carabinieri della Stazione di Colleferro hanno arrestato un 22enne italiano, senza occupazione e con precedenti specifici, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari dopo aver notato alcuni movimenti sospetti di persone hanno effettuato un servizio specifico che ha permesso di individuare il luogo dove il pusher nascondeva la sostanza stupefacente, già pronta per esser ceduta e da dove si riforniva prima di effettuare le "consegne" della sostanza.

Il nascondiglio era ricavato all'interno di un muro dove sono stati recuperati e sequestrati 30 grammi di cocaina già suddivisa in dosi. Al termine del rito direttissimo per il pusher è stato disposto l'obbligo di presentazione alla PG.

Nel corso di una seconda attività, gli stessi militari hanno fermato un cittadino romeno di 25 anni, con precedenti specifici, che è stato trovato alla guida di un'autovettura, senza aver mai conseguito il titolo di guida. All'atto del controllo è stato trovato anche in possesso di tre dosi di cocaina, pronte per esser cedute e 280 euro in contanti, ritenuti provento dell'attività illecita. Gli accertamenti sono proseguiti presso il domicilio del 25enne dove, i Carabinieri hanno rinvenuto altri 4 grammi di cocaina suddivisa in dosi ed un bilancino di precisione. Il pusher è stato arrestato e all'esito del giudizio, è stato sottoposto all'obbligo di presentazione alla PG. due volte al giorno.