È un poliziotto, residente a Torvajanica e operante a Spinaceto, l'uomo risultato positivo oggi al test del coronavirus. L'uomo è attualmente ricoverato allo Spallanzani, ed era in malattia dallo scorso 25 febbraio. In via precauzionale, il Comune di Pomezia ha chiuso il liceo Pascal, scuola frequentata dal figlio del poliziotto, anche se lo stesso ente ha invitato i cittadini ad evitare allarmismi. 

Sul caso, oltre al Comune, è intervenuta la Regione Lazio. Come spiegato in una nota dall'assessore alla Sanità, Alessio D'Amato, "sono stati informati il Prefetto e il Questore" e "ricostruiti tutti i contatti stretti e posti sotto sorveglianza sanitaria. Si conferma il link epidemiologico con la Regione Lombardia".

Alle 15 è prevista la conferenza stampa del sindaco Zuccalà. Con quello di oggi salgono così a quattro i casi positivi "autoctoni" nel Lazio, dopo i tre di Fiumicino (moglie, marito e figlia). 

Accertato un caso positivo al coronavirus nel territorio di Pomezia - si tratta del quarto caso autoctono nel Lazio dopo quelli della 38enne di Fiumicino, del marito e della figlia piccola - A confermarlo è stato lo stesso Comune pontino, che in una nota ufficiale dichiara: "È stato accertato un caso positivo al Coronavirus del padre di uno studente del Liceo Pascal di Pomezia, attualmente ricoverato allo Spallanzani di Roma. Sono in corso gli accertamenti sui familiari. Si informa la cittadinanza che si sta predisponendo, in via precauzionale, la chiusura della scuola. Si raccomanda di evitare allarmismi. Seguiranno aggiornamenti."

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

LEGGI ANCHE: Famiglia di Alatri fra i turisti in quarantena a Tenerife

di: La Redazione