La giornata storica per la città di Arpino, candidata a Capitale della Cultura 2021, è stata rimandata, fermata dal coronavirus. È stato proprio il Mibact che ha ritenuto di posticipare la scadenza dei termini dal 2 marzo al 13 marzo 2020, per la presentazione del dossier di candidatura alla selezione per il titolo di "Capitale italiana della cultura per l'anno 2021", considerata l'emanazione del Decreto legge 23 febbraio 2020 n. 6, sulle "Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19".

Gli amministratori della città di Cicerone hanno comunicato che l'evento in programma per domani, 29 febbraio, presso la Fondazione Mastroianni è stato annullato. Sarà l'Amministrazione comunale a informare gli interessati sulla nuova data dell'evento, che vedrà tutta Arpino orgogliosa di presentare il suo progetto.