Per la prima volta un'aula dell'Università di Cassino viene intitolata a un ex dipendente universitario del settore tecnico-amministrativo. Finora era stato fatto solo per gli ex docenti. Ieri mattina il rettore Giovanni Betta e il direttore generale Antonio Capparelli hanno scoperto la targa commemorativa al secondo piano del rettorato: da oggi l'aula di formazione del personale si chiamerà aula Walter Onasi. Si tratta dell'ex dipendente dell'Unicas morto il 12 febbraio 2011 in un incidente stradale a soli 43 anni lasciando una figlia piccola e la moglie.

«Iscritto da sempre alla Cisl ha evidenziato il sindacalista Francesco Cuzzi, che ha voluto fortemente la cerimonia - Walter è stato un uomo di "facoltà", e alla facoltà ha dato tutto se stesso. Siamo qui tutti riuniti in questo giorno per onorarlo e ricordarlo con un evento che non era mai stato concesso prima d'ora a un tecnico e con la profonda convinzione di non dimenticare mai l'uomo, l'amico, il collega e la splendida persona che è stato». Toccanti le parole dei familiari, la commozione ha coinvolto tutti.

Anche il direttore Capparelli, che ha spiegato: «Non c'è mai stata un'attenzione così profonda verso il personale tecnico-amministrativo, quindi questa cerimonia di oggi vale ancora di più».
Su tutti ha poi chiosato il rettore Betta: «Siamo convinti che in questo ateneo ognuno segua il suo percorso, quindi ci è sembrato naturale creare questa occasione di ricordo così come avvenuto in passatoper commemorareexdocenti dei vari dipartimenti.

I dipendenti tecnici-amministrativi vengono coinvolti quindi sempre di più in un'unica grande famiglia e non c'è uno scollamento con il corpo docente e studentesco. All'unanimità in senato accademico abbiamo accolto la proposta di intitolare l'aula formazione del rettorato a Walter Onasi».