L'argomento Campocatino torna a tenere banco, ma questa volta non sul fronte dell'assenza della neve ma su quanto accaduto lo scorso anno. Per questo i responsabili dello "Sci Club Madonna del Monte", che hanno gestito la struttura sciistica lo scorso anno intendono spiegare ai cittadini perché "Ad oggi non possiamo pagare una parte degli stipendi ai dipendenti (tutti di Guarcino) e alcune spese sostenute per conto dell'amministrazione stessa. Nonostante le ripetute richieste, ad oggi ancora non si degnano di saldare".

Il responsabile Marco Ceccaroni ed i suoi soci ricordano di aver promosso con orgoglio a Campocatino «tutte le nostre iniziative, attività sportive e manifestazioni annesse. Voi ci avete restituito l'entusiasmo della partecipazione attiva e collaborativa con il territorio, accolti come un figlio che perde la via maestra. Il vostro entusiasmo è stato la spinta del ritrovato spirito di iniziative che avevamo smarrito nel corso degli ultimi anni: il popolo di Guarcino è speciale».

Però «A distanza di mesi eravamo pronti a dare continuità al territorio dove viviamo e siamo cresciuti, ma probabilmente vedendo le vicende che stanno accadendo, non doveva andare così; siamo usciti in silenzio consci di aver dato il massimo a fronte di poca chiarezza e informazioni distorte. Ci abbiamo messo la faccia senza aver paura di mostrare quello che siamo e cosa abbiamo fatto, le parole le porta via il vento, ma i fatti restano scritti per sempre».

Niente neve a Campocatino «La nostra porta - concludono-  è aperta per tutti coloro che vorranno la nostra versione dei fatti, vi salutiamo con l'amaro in bocca, ringraziandovi di nuovo per tutto ciò che avete fatto per noi, cercate di unire le forze per dare a Campocatino il giusto lustro che merita e dare alle professionalità che ci sono la possibilità di tenere alto il nome.
Arrivederci».

La puntualità nei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni sembra aver raggiunto livelli accettabili, e quanto affermato dal Club cozza e disorienta. È assolutamente necessario fare chiarezza. La stagione sciistica non è delle migliori, e probabilmente il sommarsi di altri motivi di crisi generale non è di stimolo. Forse proprio nei momenti difficili, però, occorre mostrare serietà e compattezza.