Doveva essere un "gioiello" della città, un'area verde pronta a rispecchiare una Sora decorosa, attenta al verde, a misura di bambino, aperta all'attività fisica e ai benefici legati allo stare all'area aperta. Invece riconsegna degrado, mancato senso civico e scarsa manutenzione.
È il parco Antonio Valente che alla fine del mandato amministrativo del sindaco Ernesto Tersigni fu riconsegnato alla città nuovo e sistemato.

I lavori furono possibili grazie alla donazione di centomila euro della vedova del senatore Ignazio Senese, l'imprenditrice Ines Pucci Collina che volle fare questo "regalo" alla città di Volsca. L'inaugurazione del 2016 fu in grande stile, alla presenza anche della benefattrice che testimoniò concretamente il suo affetto e legame con Sora. Ma i sorani non hanno saputo apprezzare quanto fatto dall'imprenditrice e oggi, l'ex campo boario, che si trova poco distante dal corso Volsci, non versa di sicuro in condizioni dignitose. Avrebbe bisogno di un nuovo restyling dentro e fuori il perimetro e in special modo, anche di una ripulita.

I cittadini si lamentano con chi dovrebbe togliere tutto il fogliame che da mesi è fermo sul viale interno creando una vera ostruzione del passaggio per chi, specie con passeggini, è così impossibilitato a farsi un giro nell'area verde. D'inverno il freddo si fa sentire anche dentro il parco Valente, ma con l'arrivo della bella stagione i fruitori dell'ex campoboario chiedono al Comune di intervenire e sistemare anche ciò che sta cedendo pezzo dopo pezzo come i marciapiedi fuori la cancellata che ormai creano dei dislivelli che non permettono il passaggio.

Forse a breve, con il servizio di guardiania che ripartirà, come anticipato dall'assessore Veronica Di Ruscio delegata ai servizi sociali, ci sarà chi spazzerà e sorveglierà l'area e il decoro magari farà di nuovo capolino in un angolo della città che tanto piace alle famiglie.
«È un peccato vedere tanto abbandono  - ha commentato una ragazza -  Porto il mio cane in questo parco perché c'è l'area a lui dedicata, ma avrebbe bisogno di manutenzione e pulizia.
Tante le buche che i nostri amici a quattro zampe hanno formato nel tempo. È arrivato il momento di dare una sistemata, Non si può attendere oltre».