Coronavirus, anche il Lazio si prepara ad affrontare l'emergenza.
"Non abbiamo casi ma dobbiamo prepararci come se ne dovessimo avere. Queste sono le indicazioni che stiamo dando". Lo ha detto l'assessore regionale alla Sanita', Alessio D'Amato, durante una sua audizione in commissione regionale Sanita' sulla situazione del Coronavirus nel Lazio.

"Abbiamo una rete infettivologica solida nella nostra regione- ha spiegato D'Amato- composta da 340 posti letto, che non riguarda solo lo Spallanzani ma anche l'ospedale Gemelli, Tor Vergata, l'Umberto I a Roma, il Santa Maria Goretti di Latina, Belcolle a Viterbo, il De Lellis di Rieti, lo Spaziani a Frosinone - ha aggiunto D'Amato- Si mantiene la scelta dell'accentramento (sullo Spallanzani, ndr) cercando di capire l'evoluzione del quadro. Abbiamo 179 posti letto in isolamento".

"I tecnici ci dicono che dobbiamo lavorare su tutti gli scenari dunque saranno disposte tensostrutture di pre triage su 31 ospedali del Lazio, il montaggio di alcune è già in corso come allo Spallanzani". Così l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato nel corso di una audizione in commissione regionale Sanità.

"Al 1500 arrivano milioni di chiamate. Noi abbiamo messo a disposizione il 112 che sarà implementato con 6 isole aggiuntive dedicate al coronavirus per dare corrette informazioni. Da giovedì arriverà l'800118800 che nelle province farà quello che fa il 112 a Roma".

di: La Redazione