Soltanto pochi giorni fa è stata firmata la convenzione tra il comune e l'associazione "Kronos", che da anni opera sui territori per la tutela degli animali e la lotta al randagismo. Chi aveva lavorato su questo accordo dinanzi ad un fenomeno che spesso si manifesta con varie problematiche, non ultimo quello della sicurezza delle persone, era stato il consigliere, prima in maggioranza e ora in minoranza, Maurizio Maggi.

È lo stesso consigliere a comunicare che nei giorni scorsi le guardie zoofile hanno eseguito il primo intervento nel territorio della città di Alatri. «Questo  -ricorda Maggi - è avvenuto in collaborazione tra la polizia locale le guardie zoofile dell'associazione "Kronos Sezione Provinciale di Frosinone". Gli operatori infatti sono intervenuti a Monte San Marino, su segnalazione di un cittadino, per accertare la presenza di un presunto cane randagio che girovagava nelle vicinanze di alcune abitazioni».

«I volontari  -chiarisce - dopo averlo catturato, si sono accorti che era dotato di microchip e tramite la banca dati regionale sono riusciti a risalire al proprietario che è stato contattato immediatamente per la restituzione dell'animale. L'intervento si è concluso positivamente per il bene dell'animale e del legittimo proprietario». «Ho sempre creduto nella sinergia tra il cittadino e le istituzione - conclude Maggi - e questo caso ne è l'esempio. Per questo ringrazio la polizia locale, l'associazione "Kronos", che sono intervenuti tempestivamente, e il cittadino che ha effettuato la segnalazione». Un servizio importante quello attuato dal Comune che inizia a dare già i suoi primi frutti positivi.