Sopralluogo tecnico al centro storico, si parte con la realizzazione dei lavori previsti dal progetto di riqualificazione dell'area antica della città e la costruzione di alloggi a canone sostenibile. In realtà il cantiere era stato già aperto, a fine maggio, come previsto dalla norma, con la messa in sicurezza dell'area sita in prossimità di Colle Uccelli dove si era verificato un crollo.

Il progetto prevede quattro lotti funzionali, aree su cui si interverrà iniziando e completando i lavori in modo tale che si procederà per step limitando i disagi che inevitabilmente accompagnano un cantiere aperto in pieno centro. Pannelli di rete metallica coperti da plastica arancione ben visibili delimitano la costruzione pericolante. Con questo primo intervento è stato aperto il cantiere.

I lavori sono eseguiti dalla Edil Rental Group, ditta delle Marche che si è aggiudicata l'appalto; la direzione invece è affidata a un'equipe campana di esperti del settore con specifiche competenze nell'ambito del restauro e degli interventi nei centri storici. Per la realizzazione degli interventi si investiranno tre milioni e 500.000 euro. All'ufficio direzione lavori è destinata invece la somma di 134.000 euro, oltre a 42.000 euro per la sicurezza. Il progetto prevede la realizzazione di alloggi a canone sostenibile, oltre a opere migliorative rispetto al progetto di gara.

Il centro storico in tre anni sarà bonificato, valorizzato e ripopolato. Ad oggi i vicoli chiusi e le aree delimitate per motivi di sicurezza, non solo rendono il quartiere tutt'altro che accogliente, ma indecoroso e non di certo attrattivo per i visitatori. Urge quindi riqualificarlo per poterlo fare rivivere in termini di abitanti ed attività commerciali. I quattro blocchi funzionali urbanistici previsti nel progetto sono compresi tra via Solferino e piazza Colle Uccelli; via Dante Alighieri e via Machiavelli; via Alighieri e via Riviera Liri; via D'Azeglio e via Leopardi. I lavori dovrebbero iniziare proprio tra via Solferino e Colle Uccelli, dove sorgono strutture pericolanti, ma ancora non ci sono conferme ufficiali.