In Italia le vittime per il coronavirus salgono a sei. Stamattina la notizia della morte di un 84enne, ricoverato al Giovanni XXIII di Bergamo: era "una persona anziana con altre patologie", ha spiegato il presidente della Lombardia. Morto anche un 88enne di Caselle Landi, sempre in Lombardia. E' morto poi all'ospedale Sacco di Milano un ottantenne di Castiglione d'Adda risultato positivo al Coronavirus: giovedì scorso era stato portato dal 118 all'ospedale di Lodi per un infarto, stesso giorno in cui era arrivato il 38enne che è stato il primo paziente risultato positivo al virus. L'ottantenne è stato ricoverato in rianimazione e poi, risultato positivo al virus, trasferito al Sacco di Milano dove è deceduto.

"In merito alla notizia diffusa dagli organi di stampa in relazione ad una morte agli Spedali Civili di Brescia - lo spiega una nota della Regione stessa -, sentita la Direzione Sanitaria dell'Azienda Socio Sanitaria Territoriale, Regione Lombardia smentisce tale informazione, precisando che in tale struttura non si è verificato alcun decesso".

Sesta vittima italiana del coronavirus. Agli Spedali Civili di Brescia è morta una paziente oncologica che da Crema nelle scorse ore era stata trasferita a Brescia dopo essere risultata positiva al tampone per il virus. La donna è deceduta nel reparto di malattie infettive.

 È il terzo morto oggi dopo un 84enne a Bergamo e un 88enne a Lodi.

I casi di coronavirus in Italia sono 219, comprendendo anche quattro decessi, l'ultimo questa mattina a Bergamo, e un guarito. Nel dettaglio sono 167 in Lombardia, 27 in Veneto, 18 in Emilia Romagna, 4 in Piemonte e 3 nel Lazio. Cinque sono le vittime, uno è guarito, il ricercatore dimesso dallo Spallanzani.

I dati sono quelli riferiti dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli durante la conferenza stampa delle 12. La quinta vittima, precisa Borrelli, è un 88enne di Caselle Landi. 

di: La Redazione

Salgono a cinque le vittime italiane causate dal nuovo coronavirus. E ancora una volta si tratta di una persona anziana, 88 anni, già gravata da altre e serie patologie. A dare la notizia è stato, durante la quotidiana conferenza stampa svoltasi poco fa, il capo della Protezione civile e commissario straordinario all'emergenza, Angelo Borrelli.

Che ha poi aggiunto: "Sono 219 i contagiati e 5 i deceduti in Italia, si è aggiunto da pochissimo un decesso in Lombardia, un uomo di 88 anni di Caselle Landi". Come detto prima, in tutti i casi si tratta di persone anziane con quadri clinici già compromesso. Borrelli ha infine confermato che contagi e decessi si riferiscono sempre ai focolai già individuati.

di: La Redazione