Restano gravi, ma stazionarie le condizioni di salute del quarantenne trovato, domenica scorsa, da un passante privo di sensi, all'interno della propria automobile, e con il volto tumefatto nel parcheggio del Fornaci Village, in via Gaeta, nella parte bassa del capoluogo.
L'uomo con volto pestato e con una commozione cerebrale, dopo essere stato trasportato con un'ambulanza all'ospedale "Fabrizio Spaziani" di Frosinone, è stato trasferito in una struttura più attrezzata, al policlinico Tor Vergata di Roma dove è tuttora ricoverato in prognosi riservata. Cosa gli sia accaduto e le motivazioni sono oggetto dell'i ndagine portata avanti dagli uomini della Squadra Mobile della Questura del capoluogo.

Molto probabilmente è stato vittima di un'aggressione e gli inquirenti non escludono alcuna pista compresa quella del tentato omicidio. Al vaglio sono le immagini delle telecamere di videosorveglianza per cercare di carpire elementi che possano risultare utili all'i ndagini.
Sono state ascoltate già alcune persone che potrebbero aver visto qualcosa. Il mistero, comunque, è fitto. Gli agenti della Squadra mobile hanno avviato subito tutti gli accertamenti del caso per fare luce su quanto accaduto al quarantenne. Stanno ricostruendo le ultime ore dell'uomo senza tralasciare alcuna pista.

Al setaccio è stata passata anche l'area dove era parcheggiata l'auto con all'interno il quarantenne, per trovare tracce utili che possano essere d'aiuto alle indagini. Aiuto che potrebbe, come detto, arrivare anche dai filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona che potrebbero aver ripreso un eventuale momento di un'aggressione fisica. I poliziotti attendono anche di acquisire le dichiarazioni del quarantenne che, come detto, attualmente, è ricoverato in prognosi riservata nella capitale a Tor Vergata. Una deposizione che può risultare decisiva per cercare di capire che cosa sia accaduto in effetti domenica scorsa.