Arresto a Pico nella notte di domenica. Ad effettuarlo il personale del Comando Stazione carabinieri che ha arrestato un ventinovenne del luogo che si è reso responsabile dei reati di "oltraggio, resistenza, minaccia a pubblico ufficiale e danneggiamento". I carabinieri della Stazionesono intervenuti dopo essere stati allertati da una segnalazione pervenuta alla centrale operativa.

La ricostruzione
I carabinieri sono intervenuti in un bar del paese dove, poco prima, era stata segnalata la presenza di un uomo che disturbava le altre persone presenti nell'esercizio pubblico, dimostrandosi anche particolarmente violento. Giunti sul posto i militari hanno individuato immediatamente l'uomo segnalato che, trovandosi in evidente stato di ebbrezza alcolica e non curante della presenza dei militari, ha continuato con il suo comportamento violento, rompendo dei tavolini e, contestualmente scagliandosi contro il personale dell'Arma intervenuto, proferendo anche nei loro confronti frasi offensive e minacciose.

I carabinieri, comunque, sono riusciti a bloccare il ventinovenne procedendo all'arresto. Sono state quindi espletate le formalità di rito, così come disposto dall'autorità giudiziaria di Cassino, e l'uomo è stato accompagnato nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa dell'udienza del rito direttissimo.